COSA SONO I PRODOMI? - Nessuno è perfetto:Malattie e Disturbi Mentali

Vai ai contenuti

Menu principale:

COSA SONO I PRODOMI?

PSICHIATRIA INFANTILE > COSA SONO I PRODOMI?


Cosa sono i prodromi?

Cosa sono i prodromi?

I prodromi sono periodi caratterizzati da disturbi non psicotici nel modo di esperire la realtà e nel comportamento che precedono la comparsa dei sintomi psicotici.

La fase prodromica della schizofrenia può essere meglio descritta come stato pre-psicotico. Sebbene l'individuo possa essere conscio dei cambiamenti, può non essere in grado di parlarne con qualcuno, o di cercare aiuto. La famiglia e gli amici possono notare le differenze dell'individuo, ma possono non essere in grado di identificare la causa. In molti casi lo stigma di disturbo mentale dissuade i giovani e le loro famiglie dal cercare aiuto in questa fase precoce.
Dato che i prodromi vengono spesso identificati a posteriori, dopo la comparsa dei sintomi psicotici, è difficile per il medico riconoscere i pazienti che manifestino sintomi prodromici, in quanto variabili e aspecifici. Se i sintomi prodromici fossero riconosciuti in tempo, sarebbe forse possibile prevenire la progressione del disturbo mentale. Se si verificassero dei sintomi psicotici, il riconoscimento precoce della fase prodromica potrebbe rendere possibile un trattamento tempestivo.
Le caratteristiche riscontrate nei giovani adulti in fase prodromica di schizofrenia non sono riscontrabili solo in quegli individui che svilupperanno una vera psicosi. Sono molto comuni negli adolescenti e nei giovani adulti in generale, e comprendono:
Cambiamenti dell'umore - diffidenza, depressione, ansia, tensione, irritabilità, rabbia
Alterazioni cognitive - strane idee, ambiguità, difficoltà di concentrazione, di attenzione e di ricordo
Cambiamenti dell'autopercezione, della percezione degli altri, del mondo in generale
Alterazioni fisiche e percettive - cambiamenti nel sonno e nell'alimentazione, perdita di energia, mancanza di automotivazione e di stimoli
Le famiglie segnalano che l'individuo diventa introverso, isolato e asociale, manifesta comportamenti peculiari e non si cura della propria persona.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu