DIPENDENZA DA AMFETAMINA PAGINA 2 - Nessuno è perfetto:Malattie e Disturbi Mentali

Vai ai contenuti

Menu principale:







DIPENDENZA DA AMFETAMINA PAGINA 2

MALATTIE E DISTURBI MENTALI > DIPENDENZA DA ABUSO DI SOSTANZE



Dipendenza da Amfetamina

Se assunte per endovena le amfetamine hanno effetto immediato. Se ingerite o inalate producono un effetto dopo circa 10-40 minuti. Gli effetti delle amfetamine prescrivibili possono essere rapidi o ritardati, in quanto presentano azioni diverse. L'effetto di una singola dose di amfetamine dura solitamente da 3 a 6 ore.

Le amfetamine possono causare irritabilità, irrequietezza, irrigidimento dei muscoli mascellari e digrignamento dei denti. Dato che chi abusa di amfetamine tende a non nutrirsi e a non dormire, gli effetti che derivano da un prolungato periodo di assunzione comprendono estrema stanchezza, fame e aumento dell'appetito, apatia e depressione. Gli altri effetti collaterali comprendono disturbi visivi, insonnia e vertigini. Nelle donne, l'assunzione di amfetamine può rendere irregolare il ciclo mestruale o addirittura bloccarlo.

Per mantenere l'effetto desiderato, chi ne abusa tende ad assumerne quantità sempre maggiori. Una volta cessata l'assunzione, la persona si sente molto depressa e letargica. Dosi elevate e ripetute possono provocare delirio, attacchi di panico, allucinazioni e paranoia.

Le amfetamine provocano dipendenza psicologica: i soggetti diventano dipendenti per evitare la depressione che insorge quando l'effetto della droga si esaurisce. Di conseguenza tendono ad assumere dosi sempre maggiori di amfetamine, sempre più spesso, e ad assumere altri tipi di droghe più potenti.

Chi abusa di amfetamine in modo regolare può sviluppare deliri, allucinazioni e paranoia. L'uso di quantità elevate può provocare danni ai vasi sanguigni e causare l'infarto, specialmente nei soggetti con ipertensione o con problemi cardiaci.

 


Torna ai contenuti | Torna al menu