DIPENDENZA DA ALLUCINOGENI - Nessuno è perfetto:Malattie e Disturbi Mentali

Vai ai contenuti

Menu principale:

DIPENDENZA DA ALLUCINOGENI

MALATTIE E DISTURBI MENTALI > DIPENDENZA DA ABUSO DI SOSTANZE


Dipendenza da Allucinogeni

Gli allucinogeni (o droghe psichedeliche) influiscono sui sensi, quali vista, udito, tatto e olfatto. Alcuni degli allucinogeni più potenti possono esercitare effetti consistenti sull'ideazione e sulla consapevolezza del proprio sé.

Alcuni allucinogeni hanno origine naturale, come la mescalina prodotta dal cactus peyote e la psilocibina (contenuta nei 'funghi magici'). Altri allucinogeni come LSD, MDA (metilendiossiamfetamina) e l'ecstasy (metilendiossimetamfetamina o MDMA) sono droghe sintetiche o semi-sintetiche. Ad esempio l'LSD deriva da un fungo della segale che viene sottoposto a un processo chimico.

Gli allucinogeni non hanno alcun uso legale. I più comuni sono LSD, ecstasy e psilocibina. Altre sostanze come la fenciclidina (polvere d'angelo) e la mescalina sono meno diffuse.

Alcuni allucinogeni naturali (per esempio i funghi allucinogeni) sono spesso venduti nella forma naturale, ma se vengono raffinati (come la mescalina) possono essere in forma liquida, in compresse o capsule. Allo stesso modo, gli allucinogeni sintetici o semi-sintetici vengono prodotti in compresse, capsule o forma liquida.

Gli effetti degli allucinogeni variano a seconda della potenza della sostanza. Ad esempio, la psilocibina è un allucinogeno relativamente blando e provoca effetti quali rilassamento, senso di benessere e lievi disturbi visivi nella percezione del colore e della distanza. Al contrario, l'LSD è molto più potente e provoca allucinazioni visive e uditive molto intense con distorsione della percezione del tempo, della distanza e della autocoscienza. Chi ne fa uso non è grado di controllare i processi mentali, e tutte le esperienze negative che vive possono determinare angoscia, ansia e psicosi.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu