DIPENDENZA DA INALANTI - Nessuno è perfetto:Malattie e Disturbi Mentali

Vai ai contenuti

Menu principale:








DIPENDENZA DA INALANTI

MALATTIE E DISTURBI MENTALI > DIPENDENZA DA ABUSO DI SOSTANZE


Dipendenza da Inalanti

Gli inalanti sono sostanze chimiche che producono vapori in grado di alterare l'umore. Esistono più di mille prodotti commerciali di cui si fa abuso per le proprietà sull'umore. Questi prodotti possono essere suddivisi principalmente in tre categorie:

  • Gas e solventi volatili, quali il gas degli accendisigari, i detergenti, la vernice a spruzzo, i diluenti per vernici, i correttori liquidi, l'acetone per unghie, il petrolio e la colla.

  • Aerosol, come la lacca per capelli, i deodoranti e gli altri spray, più per il gas propellente che per il contenuto.

  • Nitriti come il nitrito di butile, utilizzato come deodorante per ambienti.


Nessuno degli inalanti di cui si abusa, e che sono stati sopra descritti, presenta proprietà terapeutiche.

Gli effetti degli inalanti come solventi, colla e aerosol sono simili a quelli dell'alcol. Con dosi basse ci si sente leggermente stimolati. Questo effetto è dovuto alla depressione di alcune funzioni cerebrali superiori, che produce una stimolazione apparente riducendo l'ansia e l'autocoscienza. Chi fa abuso di sostanze inalanti mostra una maggiore sicurezza o un comportamento disinibito. A dosi elevate, possono provocare la perdita di coscienza inibendo l'attività cerebrale che controlla la respirazione e la frequenza cardiaca. Poiché gli effetti di queste sostanze scompaiono in breve tempo, il soggetto tende ad assumere un'altra dose per mantenere lo stato di eccitazione. Ciò determina un utilizzo pressoché continuativo, con rischi gravi o pericolo di vita.

Gli inalanti provocano una percezione distorta del tempo e dello spazio, provocando effetti quali mal di testa, nausea o vomito, disturbi dell'eloquio, perdita della coordinazione motoria e problemi respiratori. Spesso le persone che inalano colla presentano un caratteristico arrossamento intorno al naso e alla bocca. Gli abiti, la pelle e l'alito possono odorare di vernice o solventi.

Non esiste un sistema sicuro per abusare di inalanti: l a morte può sopravvenire quando si usano per la prima volta o anche dopo molto tempo.

L'inalazione di solventi o di spray può provocare insufficienza cardiaca e morte istantanea. Gli inalanti provocano il decesso per soffocamento, poiché sostituiscono l'ossigeno presente nei polmoni e deprimono il sistema nervoso centrale al punto da rallentare la respirazione fino al completo arresto.

I decessi da inalanti sono generalmente provocati dall'inalazione di alte concentrazioni di esalazioni (come ad esempio l'inalazione della sostanza da un sacchetto). Questo metodo di inalazione aumenta considerevolmente la possibilità di soffocamento.

Quando una persona è sotto l'effetto degli inalanti, uno sforzo improvviso può determinare spasmi muscolari alla gola e al cuore, tanto intensi da provocarne il decesso.

L'inalazione di gas dalle bombolette può provocare il congelamento della parte posteriore della gola provocando la morte per soffocamento, oltre al fatto che i gas stessi possono essere tossici.

L'uso a lungo termine di inalanti può provocare perdita di peso, disturbi cutanei, bronchite, affaticamento muscolare, compromissione della memoria, alterazioni dell'umore e perdita della concentrazione. L'inalazione ripetuta per molto tempo di vapori forti può danneggiare in modo permanente il sistema nervoso. Inoltre certi tipi di inalanti possono danneggiare fegato, reni, sangue e midollo spinale. L'inalazione di vernici o colla causa disturbi a livello renale. Solventi come il toluene e il tricloroetilene possono provocare danno epatico.

La tolleranza, che spinge la persona ad aumentare le dosi per ottenere gli stessi effetti, si sviluppa con quasi tutti gli inalanti quando questi vengono usati regolarmente.

 








Torna ai contenuti | Torna al menu