IPOCONDRIA - Nessuno è perfetto:Malattie e Disturbi Mentali

Vai ai contenuti

Menu principale:








IPOCONDRIA

MALATTIE E DISTURBI MENTALI > DISTURBI SOMATOFORMI



IPOCONDRIA
Preoccupazione per le funzioni corporee e paura di contrarre o di avere una malattia grave, basata sull'erronea intepretazione di sintomi fisici.


Sintomi e diagnosi
Tra i sintomi fisici che possono essere intepretati erroneamente vi sono i borborigmi, il gonfiore e i dolori crampiformi addominali, la percezione dell'attività cardiaca e la sudorazione. La localizzazione, la qualità e la durata di tali sintomi sono spesso descritte nei minimi dettagli, ma i sintomi di solito non seguono uno schema riconoscibile di disfunzione organica e in genere non sono associati a reperti somatici anormali. La visita e la rassicurazione del medico non alleviano le preoccupazioni del paziente, che tende a credere che il medico non sia riuscito a trovare la vera causa. I sintomi influenzano negativamente il funzionamento sociale e lavorativo e causano una sofferenza significativa.
La diagnosi è suggerita dall'anamnesi e dalla visita ed è confermata se i sintomi persistono per ³6 mesi e non possono essere attribuiti a una depressione o a un altro disturbo psichiatrico.

Prognosi e terapia
Il decorso è cronico, fluttuante in alcuni casi, stabile in altri. Circa il 5% dei pazienti guarisce completamente. L'associazione di depressione e lamentele ipocondriache comporta una prognosi sfavorevole. Il trattamento è difficile perché il paziente è convinto che in esso vi sia qualcosa di gravemente sbagliato. Tuttavia, è utile una relazione di fiducia con un medico curante, specialmente se le visite regolari in ambulatorio infondono rassicurazione. Se i sintomi non vengono sufficientemente alleviati, il paziente può trarre beneficio da un invio psichiatrico per una valutazione e un trattamento ulteriori, pur restando in cura presso il medico di base.


 








Torna ai contenuti | Torna al menu